Tratto dall'edizione numero 20 del 20/01/2023

Paesi semplici, il ritorno dell’uomo

di Giuseppe Ceccato

scritto il

Andrea Cassese, architetto e musicista, racconta in note il suo progetto: meno omologazione più umanità.

Il paesaggio è un filo conduttore. Visione materiale di ciò che ci troviamo davanti agli occhi – bello o brutto che sia. Ma è anche uno sguardo  sull’anima, e qui ci vorrebbe un bravo psicologo per molti di noi. Ciò che abbiamo di fronte e nel cuore richiama il concetto di rigenerazione, ripensamento.