Tratto dall'edizione numero 6 del 14/10/2022

Guerra e Pace

di Claudio Brachino

scritto il

Sospesi tra l’angoscia di un conflitto che sembra senza soluzione e piccoli segnali di pace che cerchiamo tra le notizie, perché non riusciamo a credere che l’uomo nel XXI secolo non sia migliore dei suoi orrori atavici.

Speriamo che Tolstoj ci perdoni per esserci impossessati della semplicità geniale del titolo del suo capolavoro, ma è la situazione in cui ci troviamo (del resto è per questo che i capolavori sono immortali). Siamo proprio così, sospesi tra l’angoscia di un conflitto che sembra senza soluzione e piccoli segnali di pace che cerchiamo tra le notizie perché non riusciamo a credere che l’uomo nel XXI secolo non sia migliore dei suoi orrori atavici.