Tratto dall'edizione numero 15 del 16/12/2022

Qatargate, tra democrazia e affari

di Claudio Brachino

scritto il

Se le accuse dovessero essere accertate, ci troveremmo con un paese autarchico musulmano che avrebbe non tanto corrotto i singoli, ma la suprema istituzione europea.

Con tutto il garantismo del mondo, con i dovuti condizionali delle inchieste in corso e senza buttarla sempre in ideologia, sembra che un antico dio greco (e greca è Eva Kaili, fortemente coinvolta nella vicenda e già disarcionata dalla carica di Vicepresidente del Parlamento europeo) si sia voluto vendicare del Pd per motivi metafisici a noi non chiari.