Tratto dall'edizione numero 14 del 09/12/2022

Credito con tassonomia green

di Redazione Il Settimanale

scritto il

La Ue ha classificato le attività economiche sostenibili sul piano ambientale, che possono accedere a canali di finanziamento preferenziali: vi rientra solo il 25% delle aziende italiane.

Il legislatore ha imposto sinora obblighi di disclosure graduali e diversificati. Dal 2019 ad oggi è cresciuta l’attenzione delle autorità europee rispetto all’integrazione dei fattori Esg nella valutazione del merito creditizio.