Tratto dall'edizione numero 11 del 18/11/2022

PMI in allarme: torna l’obbligo SOA per i bonus edilizi

di Saverio Fossati

scritto il

Dal 1° luglio 2023, per usufruire di tutti i bonus edilizi su lavori privati di importo superiore a 516mila euro, sarà obbligatorio rivolgersi a società con apposita certificazione SOA, finora richiesta solamente alle aziende che partecipavano ad appalti pubblici.

Torna, ma stavolta per restare, l’obbligo della certificazione SOA. Se ne era parlato già a inizio anno ma con la conversione in legge del Dl 21/2022 l’obbligo (articolo 10 bis) è diventato concreto. In sostanza, per i lavori di importo superiore ai 516mila euro per i quali si intenda sfruttare i principali bonus edilizi le imprese che li eseguono dovranno possedere la certificazione (quanto meno quella relativa a OG1– edilizia civile e industriale) rilasciata da una Società organismo di attestazione ufficiale.