Tratto dall'edizione numero 10 del 11/11/2022

Rinegoziazione, surroga e moratoria contro il caro mutui

di Redazione Il Settimanale

scritto il

Le stime di Federconsumatori: da settembre a novembre è aumentato di 188 euro l’esborso mensile per un mutuo variabile da 115mila euro su 25 anni.

A settembre l’Osservatorio nazionale di Federconsumatori aveva già calcolato, per i mutui a tasso variabile, un aumento della rata di +59,45 euro al mese, ovvero +713,38 euro annui (prendendo in considerazione un mutuo a tasso variabile dell’importo di 115.000 euro per la durata di 25 anni). Ora, dopo il nuovo aumento di 0,75 deciso a fine ottobre dalla Bce per il tasso di riferimento, salito al 2%, la situazione peggiora ulteriormente: considerando la stessa tipologia di mutuo, la rata, da settembre a novembre 2022, aumenta di 188,72 euro.