Tratto dall'edizione numero 1 del 09/09/2022

Salvini al Settimanale: “Per famiglie e imprese subito aiuti per 30 miliardi”

di Claudio Brachino

scritto il

Troppe polemiche ad personam, troppa ideologia, poca attenzione ai programmi. Per questo abbiamo chiesto al leader della Lega cosa pensa di fare il suo partito sui problemi veri degli italiani: energia, bollette, tasse, pensioni e sicurezza.

Segretario, non ci vogliono i sondaggisti per capire che il tema principale di questo momento storico e di questa campagna elettorale è il caro energia. Cosa intende fare da un lato per le persone e le famiglie, dall’altro per le imprese, soprattutto le Pmi, che rischiano di chiudere?
«Era il 12 gennaio, prima ancora dello scoppio della guerra, quando cercai di sollevare l’attenzione sul pericolo. Illustrai la contrazione del mercato, i primi rincari delle bollette per le imprese. Chiesi provvedimenti: misure economiche urgenti, via libera a rigassificatori e – in prospettiva, per risolvere il problema strutturalmente – nucleare di ultima generazione… Purtroppo le reazioni di Letta e compagnia furono la solita alzata di spalle condita da qualche risolino sarcastico. Ed eccoci qua, nove mesi dopo, a parlare di razionamento invernale. Vorrà dire che metteremo noi i fondi necessari per aiutare famiglie e imprese: servono subito almeno 30 miliardi, per evitare di spenderne almeno il triplo nei prossimi mesi per pagare cassa integrazione e disoccupazione. Non solo, introdurremo anche la tassazione degli extra profitti, la proroga immediata  degli sconti su carburanti e bollette in scadenza a settembre, la semplificazione di tutti gli strumenti già attivi per ottenere sconti e dilazione dei pagamenti a vantaggio delle famiglie.
«Provvedimenti emergenziali e necessari, a cui si accompagnerà l’impegno per lo sfruttamento di nuovi giacimenti di gas, senza dimenticare il potenziamento e la costruzione di nuovi termovalorizzatori. In questo quadro, a livello europeo chiederemo una revisione delle politiche su Green Deal e un Pnrr sull’energia per aiutare famiglie e imprese».