Tratto dall'edizione numero 15 del 16/12/2022

Iran: tra rivolte e repressione fallisce l’espansionismo del regime

di Redazione Il Settimanale

scritto il

Oggi il Paese preoccupa più per le conseguenze di una sua implosione che per la capacità di influenzare i Paesi vicini

Le rivolte della popolazione iraniana e la violenza della repressione del regime degli ayatollah riportano il Medio Oriente al centro dell’attenzione di esperti, analisti, e imprese che guardavano con interesse le possibilità di apertura di un Paese da 86 milioni di abitanti dotato di grandi riserve di gas naturale e petrolio. Lo scontro in corso in Iran è in parte la continuazione della battaglia secolare tra modernisti e tradizionalisti della società iraniana, e in parte la conseguenza di un inasprimento delle condizioni di vita in una delle economie più sanzionate del mondo che, nonostante le potenzialità, non vede prospettive di miglioramento a causa dell’oltranzismo della leadership.