Tratto dall'edizione numero 9 del 04/11/2022

La dottrina tedesca e la roulette cinese del cancelliere

di Attilio Geroni

scritto il

Scholz vola da solo da Xi (senza Macron) mentre Berlino si interroga sulla dipendenza dalla Cina per la crescita economica.

Tre bei discorsi – fondanti secondo molti analisti politici – non bastano a fare una politica estera coerente e soprattutto in rottura con il passato, più o meno recente, nonostante proclami e autoflagellazioni.