Elezioni/2 Totò spiegato a Letta e Di Maio 

di Silvio Magnozzi

scritto il

La fallimentare alleanza del segretario Pd e dell'ex ministro degli Esteri rievoca la battuta del grande comico: «è la somma che fa il totale»

«Poi dice che uno si butta a sinistra!”. Una volta, forse, perché nellItalia di oggi neppure la battuta del grande Totò vale più ormai. Dalle elezioni politiche di domenica scorsa, infatti, a esser buttata e battuta è la sinistra, con il cartello di alleanze voluto da Enrico Letta. Un cartello che ha segnato una débâcle dolorosa, al punto che il leader del Partito democratico non ha potuto far altro che prender atto della sconfitta e metter la propria segreteria in valigia, in attesa del congresso e del nuovo leader che dovrà sostituirlo.