Tratto dall'edizione numero 14 del 09/12/2022

Piano Mattei per gas e migranti

di Silvio Magnozzi

scritto il

L’Italia deve essere al centro della nuova geopolitica energetica creatasi con la guerra in Ucraina. La premier promuove una collaborazione con i Paesi a sud del Mediterraneo nel segno del fondatore dell’Eni. E chiede più cooperazione sui migranti.

Con l’invasione russa dell’Ucraina e con una guerra nel cuore dell’Europa che va avanti ormai da quasi dieci mesi, la geopolitica del mondo è mutata. E sono cambiati i rapporti economici, sino al punto che energia e gas – di cui fino a prima della guerra l’Europa si riforniva guardando alla Russia – sono diventati armi di guerra usate da Vladimir Putin contro l’Occidente schierato in difesa delle libertà di Kiev.