Tratto dall'edizione numero 14 del 09/12/2022

Ischia e le tragedie croniche tra abusivismo, malaffare e classe dirigente incapace

di Luigi De Magistris

scritto il

Il disastro che ha sconvolto l’isola non è figlio unico dell’edilizia insensata e del cambiamento climatico. Si sommano assenza di manutenzione, burocrazia asfissiante, carenza di personale, soldi pubblici spesi male, informazioni sul tempo opinabili. E criminalità sempre in agguato.

Il nostro Paese è flagellato da eventi “naturali” devastanti. Da decenni ormai, non è più un’emergenza, è cronica vita ordinaria non di rado con cronache di morti annunciate. L’Italia è un paese fragile da un punto di vista idrogeologico, anche vecchio per tante costruzioni ed opere realizzate ormai nel tempo. L’uomo ha tante responsabilità sia a livello planetario per i cambiamenti climatici sia ai livelli locali nella cura e manutenzione del territorio.