Tratto dall'edizione numero 16 del 23/12/2022

Riveduta e corretta, la Manovra si salva ma i nodi restano

di Giuseppe Pizzonia

scritto il

Scampato il pericolo dell’esercizio provvisorio e ritoccata in alcuni punti (tra cui la soglia di utilizzo per il POS) la legge di bilancio varata dal governo forse non poteva essere migliore. Ma servono maggiori risorse e più coerenza per affrontare le sfide del nuovo anno.

Superato in modo (quasi) indolore l’esame della Commissione Europea, la manovra di bilancio per il 2023 è ora in Parlamento per un esame velocissimo, entro la fine dell’anno, così da evitare l’esercizio provvisorio. Tantissime proposte di emendamento, per le istanze più disparate; ma le risorse scarseggiano e non c’è tempo per defatiganti schermaglie parlamentari. Un gran lavoro di scrematura è stato fatto in Commissione bilancio, con gli emendamenti “segnalati”. Ma alla fine il Governo ha portato in approvazione un pacchetto di modifiche mirate, frutto di compromesso tra le forze della maggioranza. La legge di bilancio è salva, ma non è facile scorgere una linea ben definita.