Tratto dall'edizione numero 11 del 18/11/2022

Cias batte la Cina a casa sua: la tecnologia made in Italy protegge le centrali nucleari

di Paola Guidi

scritto il

L’azienda milanese esporta il 60% dei suoi sistemi di sicurezza perimetrale: tra i clienti anche la Difesa Usa.

Dove siano questi complessi ovviamente non è dato sapere, e l’amministratore delegato e vicepresidente di Cias, Fabrizio Leonardi, non lo rivelerà mai nemmeno sotto tortura (pur negandosi con grande eleganza). Perché la forza di questa azienda 100 per cento italiana sono proprio i primati tecnologici nella protezione di quei siti pubblici e privati, compresi i trasporti, molto difficili da proteggere e anzi sempre più esposti a grandi rischi e ad assalti terroristici e di grandi organizzazioni criminali. E spesso si tratta di luoghi densamente frequentati dal pubblico.