Tratto dall'edizione numero 1718 del 30/12/2022

Federico Bosco: prezzi e bollette

di Redazione Il Settimanale

scritto il

Il prossimo anno sarà impegnativo: l’Europa ha fatto miracoli per ridurre la dipendenza da Mosca, l’inverno mite ha limitato la domanda di gas, ma con gli stoccaggi vuoti i listini risaliranno.

L’invasione russa dell’Ucraina ha causato la più grande ondata di instabilità sui mercati dell’energia dai tempi della crisi petrolifera degli anni settanta. Dopo un anno così difficile, imprese e famiglie si chiedono cosa può succedere: se il peggio è passato, se ci saranno abbastanza forniture di petrolio e gas naturale e, soprattutto, a che prezzo. La risposta è che i mercati europei dell’energia ora sono più stabili, ma non ancora al sicuro.