Tratto dall'edizione numero 1718 del 30/12/2022

Sam Mouazin: Medio Oriente

di Redazione Il Settimanale

scritto il

Non sarà facile sradicare la teocrazia: alla ribellione dei giovani nelle città in nome dei diritti si oppone la parte interna del Paese più arretrata e conservatrice.

Se vogliamo dare senso alle condizioni in cui si troverà il Medio Oriente prossimamente, non possiamo che inseguire le tracce della contaminante voglia di ribellione che continua a svilupparsi nelle coscienze delle nuove generazioni di quell’area geografica, dopo le ripetute delusioni delle Primavere Arabe, e le loro drammatiche conseguenze sull’Europa in termini di flussi migratori.